Skip to main content

Iraq: attentato contro militari italiani, 5 feriti, tre gravi ma non in pericolo di vita

IRAQ – Attentato esplosivo contro militari italiani in Iraq: cinque i feriti, di cui tre in gravi condizioni. Lo apprende l’ANSA da fonti della Difesa. L’attentato, riferisce lo Stato maggiore della Difesa, è avvenuto in mattina quando un Ied, un ordigno esplosivo rudimentale, è detonato al passaggio di un team misto di Forze speciali italiane in Iraq. Il team stava svolgendo attività di addestramento (“mentoring and training”) in favore delle forze di sicurezza irachene impegnate nella lotta all’Isis.

I cinque militari coinvolti dall’esplosione sono stati subito soccorsi, evacuati con elicotteri USA facenti parte della coalizione e trasportati in un ospedale “Role 3” dove stanno ricevendo le cure del caso. Tre dei cinque militari sono in condizioni gravi, ma non sarebbero in pericolo di vita. Il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, “è stato prontamente messo al corrente dell’attentato dal capo di Stato maggiore della Difesa, il generale Enzo Vecciarelli, e segue con attenzione – viene sottolineato – l’evolversi della situazione”.

Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini sta seguendo “con attenzione e apprensione” gli sviluppi dell’attentato avvenuto in Iraq. Il ministro, subito messo al corrente della situazione dal capo di Stato maggiore della Difesa, ha immediatamente informato il Presidente della Repubblica Mattarella e il Presidente del Consiglio Conte.

Il ministro, viene sottolineato alla Difesa, “in queste ore di preoccupazione, esprime la più profonda vicinanza alle famiglie e ai colleghi dei militari coinvolti”.

AGGIORNAMENTO DELLE 18,30: Nessuno dei militari italiani feriti in Iraq e’in pericolo di vita. Lo ha riferito, a Rai News24, Nicola Lanza de Cristoforis, comandante interforze, spiegando che uno dei militari ha riportato l’amputazione di una gamba, un altro ha subito gravi lesioni interne ed un terzo ha riportato danni ad un piede.

Appartengono alle Forze speciali i cinque militari italiani rimasti feriti oggi nell’esplosione di un ordigno nei pressi di Kirkuk. In particolare, apprende l’Adnkronos, due dei feriti sono effettivi al nono reggimento Col Moschin dell’Esercito, di stanza alla Caserma Vannucci di Livorno,  e tre appartengono al Gruppo operativo incursorsi Comsubin della Marina militare.

MATTARELLA –  Il presidente della Repubblica, SergioMattarella, appresa la notizia del gravissimo attentato contro il contingente militare italiano in Iraq, ha fatto pervenire al Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, e al capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli, un messaggio di solidarieta’ per i militari rimasti feriti. E’ quanto si legge in una nota del Quirinale.

attentati, feriti, Iraq, militari italiani


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741