Ma esclude praticamente candidatura Ceccardi

Elezioni Toscana: Salvini a Lady Radio, «mi piace giocare per vincere e cambiare non per partecipare»

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

FIRENZE – «Mi piace giocare per vincere e cambiare non per partecipare, così anche in terre che da 50 anni
votavano a sinistra: la Toscana sarà il coronamento di questo percorso, cercheremo di scegliere il meglio come candidato e come squadra». Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini in un’intervista telefonica all’emittente fiorentina Lady Radio, parlando delle prossime elezioni regionali in Toscana.
«Sceglieremo il meglio entro la fine di novembre», ha assicurato Salvini senza confermare che ci sia già un nome come candidato alla carica di governatore per la Toscana, dove si voterà nella primavera 2020.
«Ci sono persone che si sono messe a disposizione e che stiamo valutando – ha spiegato il leader leghista – Ci sono anche i sindaci, che sono fondamentali in una terra come la Toscana che ha bisogno di qualcuno che conosca bene l’amministrazione, per questo avremo un’attenzione particolare ai sindaci e agli amministratori locali».

E sull’ex sindaca di Cascina (Pisa) e attuale europarlamentare della Lega Susanna Ceccardi, che sembrava la
candidata in rampa di lancio per la Toscana, Salvini ha puntualizzato: «Non escludo nessuno. Susanna è una risorsa importante per la Toscana, uno dei primi sindaci della Lega, coordinatrice che ha fatto crescere la Lega in maniere pazzesca in questa regione, ed è stata eletta dai toscani in Europa per difendere i loro diritti. E’ a disposizione, ma
mi sembrerebbe un torto verso di lei e i toscani farla girare come una trottola».

Sugli avversari, Salvini ha affermato: «Onestamente e con umiltà ci stiamo impegnando per la nostra squadra, la sinistra potrà fare le scelte che vorrà ma noi pensiamo di essere forti di nostro. Dalla loro parte si capisce poco tra renziani, zingarettiani, rossiani e 5 Stelle».

Infine, rispondendo al ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, che lo aveva definito illuso se spera di vincere in Toscana, il segretario della Lega ha detto: «Rispetto agli insulti che mi arrivano di solito illuso mi va bene. Ero illuso anche quando pensavo di vincere in Umbria. Gli italiani sono concreti e si rendono conto che al governo ci sono degli incapaci che amano solo la poltrona, Franceschini compreso».

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: