Assalto all’ambasciata Usa: Pentagono invia 750 soldati in Medio oriente

EPA/AHMED JALIL

WASHINGTON – Il Pentagono invierà immediatamente circa 750 soldati aggiuntivi in Medio Oriente, in risposta all’attacco all’ambasciata americana di Baghdad. Lo ha annunciato ieri sera il ministro della Difesa americano, Mark Esper.

L’attacco è stato opera di terroristi sostenuti da alleati dell’Iran, ha detto ieri sera il segretario di Stato americano Mike Pompeo facendo i nomi di quattro persone.
Il presidente americano Donald Trump ha detto ieri sera di non aspettarsi una guerra con l’Iran, dopo aver minacciato poche ore prima Teheran di fargli pagare un prezzo elevato per l’attacco all’ambasciata Usa. Non vedo la possibilità che accada, ha detto Trump a chi chiedeva di una possibile guerra contro la Repubblica islamica. Adoro la pace, ha aggiunto il presidente Usa dalla sua residenza di vacanza in Florida.

ambasciata, Iraq, usa


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080