Migranti, Ong e soccorsi, polemiche

Migranti: Alarm Phone alla ricerca di naufraghi anche a Capodanno, ne scopre 45

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Migranti su un barcone ANSA/GIUSEPPE LAMI

ROMA – Dal profilo Twitter dell’Ong Alarm Phone, sempre alla ricerca di presunti naufraghi da segnalare alle Navi Ong, per recapitarli nei porti italiani, traiamo questa notizia e la replica al veleno di un utente twitter.

«Oggi un pescatore ci ha detto di aver avvistato una barca in pericolo con ca. 45 persone partite dalla #Libia 2 giorni fa. Dice che non potevano chiamare soccorsi, che il motore era in avaria e che le onde erano altissime. Ha chiamto le autorità libiche ma erano irraggiungibili. Speriamo che la barca non sia naufragata, che le ca. 45 persone siano ancora vive e che possano essere soccorse. Speriamo di poter festeggiare l’inizio dell’anno con la buona notizia che sono state soccorse o che sono arrivate in #Europa, anche se le possibilità sono minime».

La replica di un utente è al fulmicotone: «È quel pescatore che ha portato molte cassette di SARDINE fresche alla sede del PD visto che quelle che aveva cominciavano a puzzare».

Intanto AdnKronos ci informa che un’altra Ong, Open Arms, annuncia propositi bellicosi e si propone di continuare, anzi d’incentivare la sua attività di salvataggio di presunti naufraghi nel Mediterraneo, da scaricare, immancabilmente, sulle coste siciliane.

«Continueremo a lottare per un mare di giustizia e vita per tutt@. Se dovessimo raccontare il 2019 per immagini, sarebbe più o meno così – scrive postando le foto di alcuni salvataggi – Grazie a tutte le persone che ci hanno accompagnato in questa difficile traversata per difendere tante vite invisibili in mare e a terra».

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: