Autostrade: piano da 7,5 miliardi e mille assunzioni (ingegneri, tecnici, operai)

ROMA – I grillini, ostinatamente e forse senza sapere bene di che cosa parlano, chiedono da un anno e mezzo la revoca della concessione ad Autostrade per l’Italia. Azione che comporterebbe un cotenzioso lunghissimo e dall’esito incerto, capace di costare circa 23 miliardi d’indennizzo, direttamente a carico dei contribuenti italiani. Ossia il costo di una finanziaria. Ma intanto Autostrade per l’Italia rilancia e mette sul piatto un piano, per il periodo 2020-23, che vale 7,5 miliardi di euro tra investimenti e manutenzione.

Lo annuncia la società in una nota al termine del cda, che ha approvato le linee guida del piano strategico. Il piano strategico 2020-2023 di Autostrade per l’Italia prevede anche un programma di assunzioni di 1000 persone tra ingegneri, tecnici, operai, addetti autostradali ed esattori. Lo annuncia la società nella stessa nota, spiegando che «la sicurezza su strada, nei cantieri e nei luoghi di lavoro viene considerata una delle priorità fondamentali per lo sviluppo del piano strategico: per questo verranno sviluppate specifiche iniziative anche in collaborazione con la Polizia Stradale».

5 miliardi, Autostrade per l'Italia, ingegneri, investimenti da 7, mille assunzioni, operai, piano di rilancio, sviluppo e manutenzione, tecnici


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080