Le vicende degli affidi

Bibbiano: le accuse della procura di Reggio Emilia, il Pd minimizza, la reazione di Salvini

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

ROMA – Sui fatti di Bibbiano si è scritto non molto sulla grande stampa, soprattutto in vista delle elezioni regionali in Emilia. Eppure esiste una verità esposta da chi ha fatto accurate indagini sulle vicende degli affidi, che dovrebbe essere conosciuta meglio. Alcune notizie interessanti e illuminanti possono essere acquisite riprendendo un articolo di stampa che riporta le conclusioni alle quali è arrivato il pm di Reggio Emilia Valentina Salvi che ha chiuso le indagini preliminari sui fatti di Bibbiano. Nel fascicolo che segna il termine dell’inchiesta “Angeli e Demoni” si contestano 108 capi di imputazione a 26 indagati. Sono molti i passi significativi riportati nel documento citato, che ci fa capire quale fosse la situazione, almeno dagli accertamenti eseguiti dalla Procura. La verità giudiziaria la sapremo al termine dei tre gradi del giudizio.

Ecco uno stralcio significativo di quanto sarebbe emerso nel documento citato dal giornale predetto: «dalle indagini sono emersi appunti e disegni in cui Katia esprimeva quanto era costretta a subire. Per esempio il disegno ove Katia raffigurava le affidatarie mano nella mano con un fumetto contenente la seguente frase: «vai via Katia perché se ci sei tu non possiamo fare l’amore»; o «la frase scritta dalla bimba e datata 28.04.2018 ieri mi ha dato fastidio quando  mi ha dato la buonanotte nuda».

Alcuni commenti pubblicati sulla stampa ci fanno capire come una certa parte politica non gradisca quanto emerge da questa vicenda. « Bibbiano è solo un raffreddore in un organismo sano, chi ha parlato di Bibbiano deve vergognarsi e chiedere scusa, Bibbiano è solo uno slogan e chi lo usa non ha cervello, lasciamo stare Bibbiano e parliamo di contenuti». A queste affermazioni replica Salvini: «Su Bibbiano il Pd ha liquidato tutto dicendo:e’ un raffreddore, quando porti via un bimbo a una mamma e un papà non si puo’ parlare di errore tecnico o raffreddore. Per me e’ un fatto gravissimo, se per le Sardine, Prodi, Bonaccini e il Pd e’un fatto minimale, un raffreddore o un errore tecnico, per me da papa’ e’ una vergogna mondiale. Io giovedi alle 18 saro’ con lemamme e i papa’ in piazza a Bibbiano perche’ i bimbi non si toccano».

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: