Tutti contro Lagarde, tranne il Pd

Contro Lagarde reagiscono le opposizioni e il M5S, Pd tenta di giustificare

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Christine Lagarde

ROMA – Dopo aver chiesto immediatamente le dimissioni di Lagarde, appoggiato dalla Meloni, Salvini picchia duro contro la Presidente dellsa BCE: «la Lega sta lavorando con i suoi avvocati aduna richiesta di risarcimento per colpa grave, visto che qualcuno con i suoi atti e le sue parole ha combinato un disastro. Proveremo a chiedere all’Europa che qualcuno risponda».

Micidiali le parole di Di Battista: «L’Europa, ad oggi, non esiste ed anche i più fervidi europeisti (in realtà i veri assassini del progetto europeo) forse se ne stanno rendendo conto. Poco fa, in piena crisi economica e sociale da coronavirus, Christine Lagarde, Presidente della Banca Centrale Europea, ha pronunciato una frase a dir poco indecente. ‘Non è compito della BCE ridurre gli spread’. Sembra una frase detta male, una gaffe come la chiama il Corriere della Sera ma nasconde molto di più. O inadeguatezza assoluta o connivenza con il sistema di speculatori che stanno aggredendo il nostro Paese proprio in questi giorni difficili. La borsa di Milano, dopo l’uscita della Lagarde, ha perso quasi il 17%. Un crollo senza precedenti». Così su Facebook l’ex deputato M5S Alessandro Di Battista. «Gli avvoltoi finanziari – prosegue – esistono, sono come quegli sciacalli che rubano nelle case terremotate e la Lagarde, in sostanza,gli ha mandato un messaggio: ‘fate quel che volete, non sarò io ad impedirvelo’. Condivido la richiesta di dimissioni della Lagarde appena avanzata dal gruppo M5S in Europa. In situazioni di crisi economica eccezionale come quella che stiamo vivendo c’è bisogno di una Banca Centrale che funga da prestatore di ultima istanza e rassicuri illimitatamente le economie dei Paese europei, i cittadini ele imprese».

La posizione del Pd è ovviamente diversa, continua a difendere gli interessi dell’Europa anche quando questi contrastano nettamente con quelli dell’Italia. ecco le parole del ministro Gualtieri: «In riferimento alle odierne turbolenze dimercato, ho accolto con favore l’opportuna precisazione della presidente della Bce, Christine Lagarde, che, chiarendo il contenuto delle sue dichiarazioni, ha sottolineato che non consentirà che lo shock derivante dalla diffusione del Covid-19 possa provocare una frammentazione del sistema finanziario dell’area euro. Sono certo che,come ha detto la presidente Lagarde, a tal fine la Bce utilizzerà tutti gli strumenti a sua disposizione». Si è visto come li ha utilizzati bene!

Flebile la reazione di Conte, supino come sempre ai voleri europei: «L’Europa richiede ai Paesi membri misure decise al fine di contrastare efficacemente l’emergenza sanitaria. In particolare il compito della Banca Centrale deve essere quello non di ostacolare, ma di agevolare tali interventi, creando condizioni finanziarie ad essi favorevoli. Ci aspettiamo -aggiunge il premier- politiche e comportamenti dalla Banca Centrale e da tutte le istituzioni europee all’altezza delle sfide che abbiamo di fronte».

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: