Skip to main content

Coronavirus, migranti: 102 sbarcati a Pozzallo e trasferiti a Ragusa, protesta del sindaco

(Marina Militare via AP Photo)

RAGUSA – «102 migranti sbarcati con un gommone a Pozzallo, sono stati trasferiti temporaneamente per il periodo di quarantena di 15 giorni e in attesa di essere ricollocati altrove,in una struttura in gestione alla Prefettura in contrada Cifali, in territorio di Ragusa, ma a pochi chilometri da Comiso. Sono tutti uomini in apparenti buone condizioni, di cui 35 minorenni. Mi sono personalmente recato nella struttura, che risulta isolata, recintata e presidiata dalle forze dell’ordine. La situazione e’sotto controllo. Ritengo ineludibile prestare soccorso a chi rischia la vita, in balia delle onde e di criminali mercanti di uomini, ma certo non e’ questo il momento di usare le strutture di prima accoglienza del territorio. Non in questo tempo di difficolta’ e di tensione, non quando sono chiesti a tutti limitazioni e sacrifici per contrastare un pericolo invisibile e mortale, non quando le forze dell’ordine e le Asp sono impegnate a gestire una crisi che ha riflessi sanitari, sociali ed economici devastanti – continua Cassi’ -.Altri sbarchi sono previsti con la bella stagione e il mare calmo. D’intesa con il sindaco di Comiso Schembari, supportiamo la soluzione proposta dal presidente Musumeci: quella cioe’ di ospitare i migranti provvisoriamente per il periodo di quarantena,in navi all’uopo allestite e, pare, gia’ disponibili. Non possiamo subire questo ulteriore carico e questa occasione di allarme sociale. Il Governo si adoperi subito al fine di evitare tensioni che al momento noi sindaci non riusciremmo a gestire. Si tratta di soluzione di buon senso, che tutela tutti: migranti, operatori,cittadini, forze dell’ordine. Nessuno pensi di ignorare e scavalcare le istanze del territorio. Una soluzione tempestiva e in linea con tutti i parametri di accoglienza e’ a portata di mano. Non un minuto puo’ essere perso, non una esitazione deve esserci in questi momenti». Lo dice il sindaco di Ragusa Peppe Cassi.

Ma per il governo giallorosso migranti uber alles e liberi di sbarcare in Italia, mentre gli italiani debbono restare in castigo e se sgarrano sono puniti severamente. Il razzismo alla rovescia della sinistra.

 

 

 

coronavirus, migranti, sbarchi


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741