Skip to main content

Ministero giustizia: si dimette il capo di gabinetto di Bonafede

ROMA – Il capo di Gabinetto del ministero della Giustizia, Fulvio Baldi, ha rassegnato le sue dimissioni, per motivi
personali, dopo un colloquio con il guardasigilli, Alfonso Bonafede, avvenuto ieri sera. La reggenza è stata affidata al capo dell’ufficio legislativo, Mauro Vitiello. Bonafede ha ringraziato Baldi per il lavoro portato avanti dal giugno 2018.

«Prima le dimissioni di Basentini, capo del Dap, ora quelle di Baldi, capo di Gabinetto del Ministero della Giustizia, coinvolto malamente nell’affaire Palamara. Quella che ormai per i più informati è il clan di Pucci, ancora nel Gabinetto del Ministro, assistente universitario di Conte, compagno di studi di Bonafede, vice di Baldi e amico di Basentini, pare fare acqua da tutte le parti. Il ministro non sottoponga il Ministero della Giustizia a continue e imbarazzanti ombre: prenda atto del fallimento di una intera classe dirigente da lui selezionata e si dimetta». Lo dichiara Andrea Delmastro, deputato di Fratelli d’Italia e responsabile Giustizia di Fdi.

Bonafede, capo gabinetto, dimissioni


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741