Il parere del Presidente

Caos magistratura: Caiazza (Camere penali), magistrati hanno esondato dai loro poteri

ROMA – «Luca Palamara è stato per 10 anni ai vertici della magistratura, prima associata poi istituzionale, la sua non è la storia di una devianza, è l’immagine, il frontman di quello che è la magistratura associata e istituzionale in Italia. Se la politica, i media, il calciatori, il regista, hanno bisogno di misurarsi, di parlare con la magistratura chiamano lui. Questo rappresenta una realtà unica al mondo, una magistratura ha da molti anni esondato dai limiti di esercizio del suo potere diventando, parlo della magistratura associata, un soggetto politico che opera in campi e ambiti che non sono propri della sua funzione. Separare le carriere e impedire il distacco dei magistrati nelle istituzioni, questa è l’unica soluzione». Lo ha detto il presidente dell’Unione delle Camere penali, Gian Domenico Caiazza, a
Piazzapulita su La7.

 

Camere penali, caos, procure


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080