Pisa, moschea: Tar annulla delibera comune che negava concessione a costruirla, le motivazioni

FIRENZE – Il Tar della Toscana ha pubblicato la sentenza che annulla la delibera del Consiglio Comunale di Pisa n. 38 del 10 settembre 2019 che negava il permesso a costruire nell’area di via del Brennero, dove adesso è previsto un parcheggio, la moschea e il centro culturale della comunità islamica, che da tempo ha acquistato i terreni.

Contro la delibera comunale aveva fatto ricorso la stessa comunità islamica. Si legge nella motivazione del Tribunale amministrativo regionale: «l’associazione ricorrente è portatrice dell’interesse alla realizzazione di un edificio di culto, l’unico, nel Comune di Pisa, destinato a soddisfare le necessità di quanti pratichino la religione islamica. Si tratta di un interesse particolare in quanto espressamente considerato dall’art. 8 della Costituzione, e riguardante la pratica di una delle religioni più diffuse al mondo, negli ultimi decenni ampiamente praticata anche in Italia. La deliberazione impugnata, e così gli atti preparatori, non prendono affatto in considerazione tale delicata problematica, trascurandola totalmente».

moschea, pisa, tar

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080