Skip to main content

Vaticano: più spazio a laici, diaconi e fedeli nella parrocchie. Lo annuncia la Congregazione per il clero

ANSA/ ALESSANDRO DI MEO

VATICANO – La Congregazione per il Clero rende nota l’Istruzione ‘La conversione pastorale della comunità parrocchiale al servizio della missione evangelizzatrice della Chiesa’, promulgata lo scorso 29 giugno con l’ok del Papa. «Il documento – spiega il Vaticano – tratta il tema della cura pastorale delle comunità parrocchiali, dei diversi ministeri clericali e laicali, nel segno di una maggiore corresponsabilità di tutti i battezzati». Nel documento, delineata la figura del parroco doc ma spazio anche ai laici ai quali si chiede un impegno generoso nella missione evangelizzatrice, come ai diaconi e ai fedeli attivo in parrocchia che si raccomanda di considerare ‘assistenti’, mai co-parroci. Nel dettaglio, informa ancora il Vaticano, «il documento intende porsi al servizio di alcune scelte pastorali, già da tempo avviate da parte dei Pastori e ‘sperimentate’ dal Popolo di Dio, per contribuire alla valutazione di esse e commisurare il diritto particolare con quello universale. In questa prospettiva, è sottolineato il ruolo del parroco come ‘pastore proprio’ della comunità, ma viene anche valorizzato e posto in luce il servizio pastorale connesso con la presenza nelle comunità di diaconi, consacrati e laici, chiamati a partecipare attivamente, secondo la propria vocazione e il proprio ministero, all’unica missione evangelizzatrice della Chiesa».

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741