L'operazione dei carabinieri del nucleo cinofili di Firenze

Arezzo: cocaina e soldi nel portabagli. Pusher scoperto dal fiuto del nucleo cinofili

Carabinieri cinofili su elicottero
Carabinieri cinofili su elicottero
Carabinieri cinofili su elicottero

TERONTOLA – Il fiuto del nucleo cinofili dei carabinieri non gli ha dato scampo. I carabinieri della Compagnia di Cortona, coadiuvati appunto dal Nucleo Cinofili di Firenze, hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino italiano residente a Terontola per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Al termine di una articolata attività di indagine i militari della Stazione di Terontola hanno eseguito un decreto di perquisizione domiciliare e personale a carico dell’uomo, trovandolo in possesso di circa 20 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, un bilancino di precisione e la somma di 800 euro in contanti. La droga era già suddivisa in 18 dosi, pronte per la vendita.

Il denaro era nascosto dentro una scatola delle scarpe, invece lo stupefacente si trovava in parte in auto, dentro uno dei vani del
portabagagli, e grazie al fiuto del cane è stato subito trovato, altro si trovava dietro il comodino della camera da letto. L’attività era partita a seguito di un sequestro a carico di un assuntore del posto, segnalato all’autorità amministrativa per l’uso personale, che ha portato ad individuare lo spacciatore del posto. Dopo una notte passata nella camera di sicurezza della caserma di Cortona, l’arrestato è stato portato davanti al giudice per la direttissima che si è conclusa con la convalida dell’arresto e la sottoposizione dell’uomo all’obbligo di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria due volte a settimana.

arresto, Nucleo carabinieri cinofili, Terontola


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080