Skip to main content

Spettatori spettacoli sportivi: anche la regione Veneto apre al pubblico (1.000 persone) negli stadi

Luca Zaia, presidente della Regione Veneto

VENEZIA – La Regione Veneto apre alla presenza del pubblico negli impianti sportivi per un massimo di 1.000 persone negli impianti all’aperto e 700 in quelli al chiuso. E’ quanto prevede una ordinanza del presidente della Regione, Luca Zaia valevole da oggi fino al 3 ottobre prossimo. I tifosi “hanno l’obbligo di occupare per tutta la durata dell’evento esclusivamente i posti a sedere specificamente assegnati, con divieto di collocazione in piedi e di spostamento di posto, assicurando tra ogni spettatore seduto una distanza minima laterale e longitudinale di almeno un metro”. Inoltre il pubblico dovrà indossare la mascherina per tutta la durata dell’evento, se al chiuso, all’aperto la mascherina va indossata dall’ingresso fino al raggiungimento del posto e ogni volta ci si allontani, incluso il momento del deflusso. Nell’ordinanza viene indicato l’utilizzo di tecnologie digitali per automatizzare l’organizzazione degli ingressi per evitare assembramenti e per consentire la registrazione degli spettatori. L’ordinanza dispone un deflusso a gruppi degli spettatori al termine della manifestazione el’attivazione di un servizio di steward per far rispettare le misure

ordinanza, regione, spettatori, Veneto


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741