Bomba d’acqua e frana di fango su Montieri (Grosseto): chiesto lo stato di calamità naturale

Frana e detriti su Montieri, in provincia di Grosseto (Foto ANSA)

MONTIERI (GROSSETO) – Valanga di fango, terriccio e detriti, la notte scorsa, fra giovedì 24 e venerdì 25 settembre, sul comune di Montieri (Grosseto), arroccato nelle Colline Metallifere. Una parte della collina che sovrasta il borgo, a causa di una bomba d’acqua, è franata in paese trascinando a valle detriti, fango e sassi, riempiendo gran parte delle strade.

«La situazione è drammatica – spiega il sindaco Nicola Verruzzi – è arrivato di tutto. Una vera e propria valanga che ha interessato mezzo paese. Abbiamo atteso le prime luci dell’alba per metterci al lavoro. Sono caduti oltre 80 millimetri di pioggia in 40 minuti. Il Comune, gli operai dell’Unione dei Comuni, e anche tante ditte private che ci hanno dato volontariamente il loro aiuto mettendo a disposizione uomini e mezzi». Verruzzi ha annunciato che chiederà lo stato di calamità naturale.

bomba d'acqua, calamità naturale, frana di fango, Montieri, sindaco Verruzzi


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080