Skip to main content

Agrigento: Lamorgese esprime solidarietà agli agenti, feriti dai clandestini accolti dal governo

La ministra dellÂ?Interno, Luciana Lamorgese ANSA/FABIO FRUSTACI

ROMA – «Esprimo la mia solidarietà e vicinanza ai tre agenti rimasti feriti durante il tentativo di fuga di alcuni migranti la scorsa notte ad Agrigento». Lo ha affermato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese. «Si tratta – ha proseguito la titolare del Viminale – di aggressioni intollerabili nei riguardi di appartenenti alle Forze di polizia che, in questa difficile situazione, stanno operando con dedizione e professionalità anche sul fronte della gestione del fenomeno migratorio per garantire la sicurezza dei cittadini».

Ci sarebbe da commentare “chi è causa del suo mal pianga sé stesso”, visto che proprio il governo di cui Lamorgese fa parte sacrifica le Forze di polizia e apre le braccia ai clandestini violenti e infetti.

Questo il commento del Senatore Calderoli: «Ecco la prima drammatica concreta risposta,immediata, a chi al Governo ha scelto di smantellare i decreti sicurezza varati dall’allora ministro Salvini, smantellando le nostre difese e reazioni da chi viene qui a delinquere, a offendere, a imporre la sua violenza. Come accaduto la notte scorsa in Sicilia nel centro d’accoglienza agrigentino di Villaggio Mose’, dove una sessantina di clandestini tunisini hanno inscenato una violenta rivolta, lanciando contro le forze dell’ordine estintori, reti dei letti, finestre mandate in frantumi, pietre e altri oggetti e appiccando un incendio. Abbiamo tre agenti di Polizia feriti,abbiamo dei clandestini in fuga con il rischio di propagare il Covid, abbiamo danni enormi alla struttura. Era questo che volevano il PD e i Cinque Stelle? La violenza, l’anarchia? Perfetto ci sono riusciti, chapeau».

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741