Coronavirus: Arcuri accusa le Regioni di non aver attivato 1.600 posti di terapia intensiva

Il commissario Domenico Arcuri (Foto ANSA)

ROMA – Il commissario per l’Emergenza Domenico Arcuri accusa le Regioni di non aver attivato 1.600 posti di terapia intensiva. E’ quanto si apprende al termine della Conferenza Stato-Regioni, secondo cui il commissario ha spiegato: Abbiamo inviato 3.059 ventilatori polmonari per le intensive e 1.429 per le subintensive. Prima del Covid le intensive erano 5.179 e oggi sono 6.628 ma, in base ai dispositivi, dovevamo averne altre 1.600 che non sono attive.

 

Arcuri, regioni, terapia intensiva


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080