Michael Schumacher continua a lottare, lo dice Jean Todt

Michael Schumacher

GINEVRA – E’ ancora una volta Jean Todt a emozionare i tifosi e gli appassionati di Formula Uno con le sue parole, relative allo stato di salute e alle condizioni di Michael Schumacher che, afferma il presidente della Fia, continua a lottare. Todt è tornato a far visita a Schumacher, come spesso avviene compatibilmente con la situazione che interessa Michael e con l’avallo della famiglia e dell’equipe medica che segue il campione di F1 e della Ferrari oggi, a distanza di quasi sette anni dal terribile incidente di Meribel.

Di lui è trapelato un esiguo numero di dettagli sulle sue visite, come avvenne quando fu trasferito a Parigi per sottoporsi a cure sperimentali a base di cellule staminali, e qualche frase appena indicativa della sua attuale esistenza da parte dei pochi amici che lo affiancano, come Felipe Massa e Todt.

Quanto a Mick, figlio del campione e pilota anche lui, il presidente della Fia ha disegnato un futuro roseo per il figlio di Schumi che già dal 2021 possa guidare una monoposto: “Probabilmente correrà in F1 il prossimo anno, siamo lieti di avere di nuovo uno Schumacher ai massimi livelli delle corse automobilistiche”.

lotta, schumacher, Todt


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080