Morte di Maradona: camera ardente alla Casa Rosada di Buenos Aires

Fiori e omaggi davanti al murales di Maradona
/Juan Ignacio Roncoroni

BUENOS AIRES – La salma di Diego Armando Maradona è arrivata nel  palazzo presidenziale della Casa Rosada di Buenos Aires, dove è stata allestita la camera ardente per tre giorni, fino a sabato. In questo modo, il pubblico potrà rendere omaggio alla leggenda del calcio deceduta ieri, 25 novembre, all’età di 60 anni,  per arresto cardiorespiratorio. Napoli piange il suo campione, proclamato il lutto cittadino

Per l’Equipe, il giornale francese di calcio, è la morte di un Dio. Come nel resto del mondo, ma naturalmente ancora di più, è choc a Napoli: la notizia, alla quale molti stentano a credere, è rimbalzata sui telefonini. In pieno centro, in piazza Municipio una sola voce: Maradona era il più grande di tutti. Anche a Fuorigrotta, dove si trova il San Paolo, tempio calcistico di Maradona, c’è chi si commuove ai ricordi per le sue straordinarie giocate. E una donna dice: «Questo 2020 è veramente l’anno peggiore».

Argentina, Casa Rosada, diego armando maradona


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080