Skip to main content

Coronavirus: Italia primo Paese in Europa per spese di prevenzione sanitaria

EPA/CHRISTOPHE PETIT TESSON

BRUXELLES – L’Italia è prima in Europa per la spesa pubblica e privata per la prevenzione medica. E’ quanto emerge dagli ultimi dati pubblicati da Eurostat e riferiti al 2018. In termini assoluti, il nostro Paese dedica alla prevenzione il 4,4% della spesa sanitaria complessiva, contro una media Ue del 2,8%. Seguono la Finlandia (4%), l’Estonia, i Paesi Bassi e la Svezia (tutte al 3,3%). Le quote più basse della spesa dedicata alle cure preventive si osservano invece in Slovacchia (0,8%), Grecia, Cipro, Malta (tutte all’1,3%) e Romania (1,4%). Se si guarda il dato in relazione alle dimensioni della popolazione, le più virtuose d’Europa sono la Svezia (165 euro per abitante), che raddoppia la media europea di 82 euro per abitante, la Finlandia (152 euro) e la Germania (148 euro). Ottava l’Italia, con 112 euro per abitante. Ultime Romania e Slovacchia (entrambe 8 euro per abitante)

Italia, prevenzione, sanitaria, spesa

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741