Spread balza a 124,5 punti: pesa l’incertezza politica prolungata

Il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, e il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

MILANO – L’incertezza della situazione politica causata dai tentativi di ampliare la maggioranza con l’acquisizione di senatori da altri gruppi da parte di Conte e dei suoi e l’accondiscendenza e l’immobilismo ingiustificabile di Mattarella stanno provocando nuovi gravi guasti all’economia, oltre a quelli già causati dalle chiusure disposte dal binomio Giuseppi – Speranza.

Lo spread tra Btp e Bund si amplia ancora e tocca i 124,5 punti base per la prima volta da novembre scorso. Il rendimento del titolo decennale del Tesoro è in rialzo allo 0,74%. Ed è un venerdì nero per le Borse europee che proseguono la seduta in calo. In vista del prossime trimestrali gli investitori guardano con timore all’andamento dei contagi da coronavirus ed ai rischi di nuovi lockdown. Sui mercati pesa l’energia, con il calo del prezzo del petrolio, e le banche. Milano (-2,2%) è il peggior listino del Vecchio continente. L’indice Stoxx 600 cede l’1,1%. In rosso Madrid (-1,5%), Parigi (-1,2%), Francoforte (-1%) e Londra (-0,6%). Sul fronte valutario è in lieve rialzo l’euro sul dollaro a 1,2173 a Londra.

Conte, Mattarella, spread


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080