Le dure parole dell'ex capo dei disobbedienti veneti

Migranti: altri 145 in difficoltà al largo della Libia. Casarini lancia appello per salvarli

La posizione e la rotta della Ocean Viking, prua verso la Sicilia

ROMA – Luca Casarini, capomissione dei Mediterranea Saving Humans, chiama a raccolta le Ong pr salvare altri 145 migranti, in difficoltà nelle acque libiche. Mentre Ocean Viking, che ha fatto razzia di migranti presunti naufraghi, prendendone a bordo 372, sta facendo rotta verso il Nord, dice Casarini, vuol dire verso la Sicilia. E non manca di criticare Europa e governi europei, fra i quali quello italiano.

Ecco il suo messaggio: «adesso a poche miglia dalle acque libiche, in acque internazionali:,145 persone, donne, uomini e bambini, su un gommone precario, di quelli che vengono comprati per fuggire dall’inferno dei campi di concentramento libici dove hanno visto parenti, amici, stuprati, torturati. Queste persone stanotte si sono messe in mare, nonostante il tempo fosse brutto. Perché o si muore in Libia o si muore in mare, non ci sono canali legali per scappare da quell’inferno». Casarini racconta anche che dal gommone sono riusciti a contattare Alarm Phone, il telesoccorso dei migranti.  «Sappiamo che sono in balia delle onde – dice – con l’alternativa o che i libici arrivino, li catturino e li riportino di nuovo all’inferno, o il naufragio. Questo è quello che accade ogni giorno a pochi chilometri dalle coste siciliane. Non ci sono più navi di soccorso disponibili perché Ocean Viking ha effettuato tre salvataggi in due giorni, ha 372 persone a bordo e sta facendo rotta verso nord. Eppure ci sono un sacco di navi militari, anche italiane, in quella zona. In rada al porto di Tripoli c’è una nave militare italiana. Bene, se intervenissero potrebbero salvare quelle vite umane. Perché non lo fanno?».

Casarini, Italia, mediterranea, migranti, naufragi


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080