Cambio di programma

Cortina: la neve rinvia le gare dei Mondiali 2021. Fisi inaugura Casa Italia

 (Photo by Fabrice COFFRINI / AFP)

CORTINA D’AMPEZZO – Si guardano le previsioni meteo e le piste, in una Cortina assediata dalla neve. Che ha fatto rinviare le gare della prima giornata dei Campionati del mondo. Un nuovo cambio di programma ha chiuso la prima giornata: dopo la cancellazione della combinata alpina femminile, il maltempo ha costretto al rinvio anche del SuperG maschile, inizialmente programmato per domani e posticipato a giovedì mattina.

«Sfruttiamo i giorni che ci restano per allenarci al meglio, visto che anche in Coppa del Mondo non sono ancora al top, ma sono in crescita. Speriamo di riuscirci e poi in gara daremo il tutto per tutto per fare il meglio possibile», promette Dominik Paris, oro mondiale in SuperG due anni fa, e tornato a vincere in Coppa del Mondo, lo scorso venerdì a Garmisch, anche se in discesa. L’azzurro è pronto «all’appuntamento piu’ importante della stagione – ha detto nel corso della conferenza stampa di apertura ufficiale di Casa Italia Collection FISI – La vittoria dei giorni scorsi mi ha ridato fiducia e ho ritrovato la sensazione di essere veloce». E in SuperG scenderà àin pista anche l’altro azzurro, Christof Innerhofer, oro iridato nel 2011 in questa specialita, che si dice motivato e felice di essere ancora qui. Cercherà di divertirsi.

“La fiducia non mi manca mai, credo in me altrimenti non andrei in partenza – ha detto Innerhofer – A dicembre ho avuto un grosso problema con i materiali. Da gennaio ho ritrovato buone sensazioni e i risultati sono arrivati. Con questo spirito mi butterò in pista». Paris e Innerhofer hanno partecipato all’apertura di Casa Italia Collection Fisi, a Cortina. Punto di riferimento fisso ai Giochi Olimpici, Casa Italia è diventata protagonista anche ai Mondiali di sci alpino. «E’ qualcosa di unico e memorabile, un punto di incontro per far crescere il nostro movimento. Sappiamo quanto stanno soffrendo gli sport invernali per questa chiusura forzata e vogliamo che questi Mondiali siano un punto di ripartenza, per gli sport invernali, per lo sport in generale e per tutto il sistema montagna», ha detto il presidente della FISI Flavio Roda.

«Roda ha ereditato una Federazione che aveva dei grandi problemi finanziari, l’ha ristrutturata e direi che Casa Italia e’ il simbolo della sua operazione – ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò – Sono cortinese d’adozione e ho sempre sperato, prima delle Olimpiadi, di portare qui i Mondiali di sci alpino. Ringrazio tutti, dalle istituzioni locali ai governi, tutti ci hanno sostenuto. E sono felice che oggi operiamo una collaborazione tra Federazione sport invernali, Coni e Sport e Salute che simbolicamente è molto importante».

campionati del mondo, casa Italia, Cortina, gare rinviate, neve


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080