Skip to main content

Firenze: Giovanni Palatucci, Giusto fra le Nazioni, inaugurata targa in sua memoria

Stamani a Firenze è stata inaugurata una targa dedicata a  Giovanni Palatucci ( 1909- 1945), ultimo questore reggente della questura di Fiume. 117826, questo il numero di matricola  che venne  marchiato dagli aguzzini nazisti  sul braccio di Giovanni Palatucci al suo ingresso nel campo di sterminio di Dachau. Ove, trentacinquenne,  morì colpito da tifo petecchiale, il 10 febbraio 1945. Medaglia d’oro al merito civile alla memoria, Giusto tra le Nazioni.

Stamane la sua nobile figura di uomo, eroe, patriota è stata ricordata nel corso dello svelamento della targa in marmo dedicatagli, posta all’interno del cortile della trecentesca struttura in uso al Ministero dell’Interno che sorge in lungarno della Zecca Vecchia. Un complesso, completamente rinnovato,  che da pochi mesi accoglie il Commissariato PS di San Giovanni, il Gabinetto regionale di Polizia scientifica e l’Ufficio Sanitario provinciale della Polizia di Stato.

Alla cerimonia organizzata dal questore Filippo Santarelli nella giornata del ricordo, dedicata alle vittime delle foibe e agli esuli istriano- dalmati, erano presenti il prefetto Alessandra Guidi, la vice sindaco della città Alessia Bettini, il presidente del consiglio della comunità ebraica Enrico Fink, il rabbino capo di Firenze Gadi Piperno, il presidente della locale Sezione ANPS e referente dell’Associazione Palatucci Onlus Sergio Tinti e il cappellano della Polizia di Stato fiorentina mons. Luigi Innocenti che ha proceduto alla benedizione della targa.

Di fronte ad un uditorio contenuto nella presenze, nel rispetto dei protocolli sanitari vigenti, il questore Santarelli ha aperto la successione degli interventi, chiusi dal prefetto Guidi, sottolineando la valenza di Giovanni Palatucci come valoroso funzionario di pubblica sicurezza  che in un periodo storico drammatico fu antesignano della moderna polizia di prossimità, della Polizia tra la gente, rispettosa della dignità umana.

anniversario, caserma, Palatucci, targa


Sergio Tinti

già Comandante Polizia Stradale della Toscana

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741