Attribuite le deleghe ai ministri senza portafoglio

Consiglio dei ministri nomina Garofoli sottosegretario alla Presidenza

 ANSA/ ETTORE FERRARI/pool

ROMA – Ecco il primo comunicato del Consiglio dei ministri dell’era Draghi, molto conciso e concreto: «Il Consiglio dei ministri si e’ riunito sabato 13 febbraio 2021, alle ore 13.40, a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente, Mario Draghi. Il Presidente Draghi ha aperto il Consiglio dei ministri con un sentito ringraziamento al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il Presidente ha quindi rivolto gli auguri di buon lavoro ai Ministri e ha formulato la proposta di nomina a Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Roberto Garofoli, con le funzioni di Segretario del Consiglio medesimo. Il Consiglio ha condiviso la proposta e il Sottosegretario Garofoli ha quindi prestato giuramento e assunto le proprie funzioni.
Il Presidente Draghi ha, altresi’, conferito ai Ministri senza portafoglio i seguenti incarichi specifici: per i rapporti con il Parlamento, all’onorevole dott. Federico D’Inca’; per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale, al dottor Vittorio Colao; per la pubblica amministrazione, all’onorevole professor Renato Brunetta; per gli affari regionali e le autonomie, all’onorevole avvpcato Mariastella Gelmini; per il Sud e la coesione territoriale, all’onorevole Mara Carfagna; per le politiche giovanili, all’onorevole dottoressa Fabiana Dadone; per le pari opportunita’ e la famiglia, alla professoressa Elena Bonetti; per le disabilita’, alla senatrice avvocato. Erika
Stefani; per il coordinamento di iniziative nel settore del turismo, all’onorevole dottore Massimo Garavaglia. Il Consiglio dei ministri e’ terminato alle ore 14.20».

cdm, deleghe, Garofoli, ministri


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080