Skip to main content

Austria: controlli al Brennero, entra in Austria solo chi ha certificato negatività covid

Forze di polizia austriache al Brennero
ANSA/ROBERTO TOMMASI

ROMA – Viabilità Italia continua a seguire l’evolversi della situazione collegata ai controlli anti-covid 19 in territorio Austriaco e Tedesco che, già dalla giornata odierna, sono stati intensificati presso il confine del Brennero. A seguito di COV, tenutosi a Bolzano, il Comitato ha comunicato che le autorità austriache impediscono, già da oggi, l’accesso nel territorio austriaco a tutti i veicoli i cui conducenti ed occupanti siano sprovvisti di certificato attestantela negatività al Covid-19, tramite tampone (PCR o Antigenico), effettato nelle 48 ore precedenti.

In assenza di tale certificato , i veicoli diretti in Austria dovranno proseguire verso il valico di Tarvisio, attraverso la A4 e la A23, dove le autorità del Paese confinante, al momento, non richiedono, per l’accesso nel loro territorio, il possesso di detta certificazione sanitaria.In relazione alla suddetta limitazione. Allo scopo di evitare che si determinino situazioni di congestione del traffico in prossimità del confine di Stato del Brennero, in occasione della ripresa dell’attività lavorativa, dalle ore 3 circa di stamattina,15 febbraio 2021, lungo la A22, a cura della Polizia Stradale, sono attivati filtri a Verona ed ad Affi,volti a verificare il possesso di tale certificazione a chi è diretto verso il Brennero, con intenzione di varcare il confine di Stato. La situazione è in continua evoluzione e sarà oggetto di costante monitoraggio da parte di Viabilità Italia.


Sergio Tinti

già Comandante Polizia Stradale della Toscana

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741