Comunicato del Comune

Firenze: Biancone spento per due settimane. Restauro per togliere muffe e alghe

La fontana del Nettuno (i fiorentini lo chiamano Biancone), in piazza della Signoria

FIRENZE – Al via i lavori di manutenzione programmata della statua del Nettuno, il Biancone, di piazza della Signoria. Il Biancone sarà spento per quindici giorni da oggi, 1 marzo, e gli operai lo rimetteranno a nuovo togliendo muffe, alghe e tracce di sporco. Dopo la grande operazione di restauro di due anni fa, la fontana ha bisogno infatti di periodici interventi di ripulitura per rimanere in stato di salute ottimale.

Gli interventi prevedono lo svuotamento della vasca, il trattamento antiruggine sulle ringhiere, la verifica delle superfici bronzee e lapidee, la pulizia di infestanti e sporco, la stesura di nuovi trattamenti protettivi sui marmi che tendono a perdere efficacia dopo pochi anni, e il controllo degli impianti idrico ed elettrico.

«Con il restauro totale della fontana del 2019 – spiega l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi – abbiamo sostituito l’acqua con cloro con acqua non trattata per evitare l’alterazione del colore del bronzo. Questo però ha comportato una maggiore presenza di muffe o alghe che devono essere tolte periodicamente con una manutenzione programmata. Questa è stata rimandata nello scorso autunno per la crisi causata dalla pandemia ma abbiamo fortemente voluto riprogrammarla adesso per continuare a prenderci cura dei nostri beni artistici».

Biancone, piazza della Signoria, pulizia


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080