Firenze: minore soccorsa dopo aver bevuto. Questore sospende la licenza al negoziante

foto diffusa dalla polizia

FIRENZE – L’8 marzo scorso una minore in stato di incoscienza era stata soccorsa in strada dopo che aveva abusato di alcolici. Da domani, 10 marzo, scatterà la sospensione della licenza per 7 giorni per un pubblico esercizio in zona centrale della città, disposta dal Questore di Firenze Filippo Santarelli, ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S. Il provvedimento, notificato questa mattina dalle Volanti della Polizia di Stato all’esercizio, è stato adottato sulla base di accertamenti scaturiti a seguito dell’episodio dell’8 marzo che ha coinvolto una giovane fiorentina minore di 16 anni: la ragazza era stata rintracciata in tarda mattinata dalle Volanti in strada, in stato di incoscienza a causa dell’abuso di sostanze alcoliche. Subito soccorsa, la minore è stata fatta trasportare per le cure necessarie presso il Pronto Soccorso per poi essere riaffidata ai genitori.

La Squadra Investigativa della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Firenze è risalita al pubblico esercizio dove la giovane, in compagnia di un’amica sua coetanea, avevano acquistato una bottiglia di vodka, consumata subito dopo. Al fine di scongiurare che la vendita di alcolici ad altri minori possa provocare ulteriori, se non più gravi, episodi di allarme sociale, come ha evidenziato il Questore di Firenze nel provvedimento a sua firma, sono state ritenute sussistere le condizioni di pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini che hanno condotto all’adozione della sospensione della licenza, posto che il pubblico esercizio ha venduto con assoluta non curanza e inavvedutezza alcolici a minori di anni 16, creando pericolo per la salute delle giovanissime clienti.

licenza sospesa, minore aveva bevuto, negoziante, questore Santarelli, soccorsa


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080