Assunzioni nella p.a.: Brunetta rottama i vecchi concorsi

Il ministro per la pubblica amministrazione, Renato Brunetta
ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

ROMA – Le assunzioni nella PA per l’attuazione del Recovery Plan avverranno con regole diverse dai vecchi concorsi. Lo ha annunciato il Ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta al TG5.

Non più vecchi concorsi, ma selezioni da realizzare in uno, due, tre mesi prendendo i migliori, quelli che hanno più esperienza, giovani che vengono fuori dalle università”, ha spiegato il titolare del pubblico impiego, aggiungendo che «si punta a prendere fino a 5 mila persone all’anno per essere immesse in questi progetti che devono cambiare l’Italia».

Brunetta ha parlato anche del PNRR, rimarcando non dico che è l’ultima occasione perché sono un inguaribile ottimista, ma è la grande occasione. Abbiamo 200 miliardi da spendere, se li buttiamo via come buttiamo vi fondi europei, saremo colpevoli, masochisti. Per cambiare l’Italia – afferma – serve la scuola migliore, la sanità migliore, far crescere le imprese ed il Paese.

 

brunetta, concorsi, p.a.


Ezzelino da Montepulico


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080