Skip to main content

Covid: Draghi si vaccinerà con AstraZeneca. Come Figliuolo e Curcio che lo faranno oggi

Il generale Figliuolo
(foto ANSA)

ROMA – Il premier Mario Draghi, quando sarà il suo turno (ha 74 anni), si vaccinerà con AstraZeneca. Così come faranno, addirittura oggi, 20 marzo, ill Commissario per l’emergenza, generale Francesco Paolo Figliuolo, e il capo della Protezione, Civile Fabrizio Curcio. La somministrazione è prevista alle 10 alla città militare della Cecchignola a Roma. Sia Figliuolo sia Curcio, sottolinea una nota della struttura commissariale, si sottoporranno al vaccino Astrazeneca contro il Covid19, nell’ambito della regolare programmazione vaccinale. «Non mi sono ancora prenotato ma farò Astrazeneca, come mio figlio che si è vaccinato in Inghilterra», ha affermato Mario Draghi in conferenza stampa

.Disdette ferme al 5-10%, qualche timore ma soprattutto la consapevolezza diffusa che solo vaccinandosi si potrà finalmente tornare a vivere. Gli italiani hanno accolto favorevolmente il nuovo via libera dell’Ema e dell’Aifa ad Astrazeneca e si sono presentati negli hub e nei luoghi dove dopo 4 giorni di stop è ripresa la somministrazione del farmaco dell’azienda anglo svedese. Dal drive trought allestito dalla Difesa al parco Trenno di Milano alla Nuvola di Fuksas a Roma, le prenotazioni sono state dunque rispettate e solo una piccola parte, stando a quanto comunicato dai diversi centri vaccinali, ha rinunciato a presentarsi. Evidentemente più degli allarmi hanno pesato le valutazioni degli esperti, con l’Aifa che ha ribadito come i benefici del vaccino AstraZeneca superano ampiamente i rischi.

Astrazeneca, Curcio, generale Figliuolo, Mario Draghi, vaccino


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741