Roma blindata per timore d'incidenti

Ristoratori: sit-in IoApro, tensione, petardi contro gli agenti, cariche della Polizia

Presidi delle forze impegnate nell’ordine pubblico a prevenzione della manifestazione non autorizzata prevista nel pomeriggio nel centro di Roma, 12 aprile 2021. ANSA/CLAUDIO PERI

ROMA – Uno schieramento di forze mai visto, con blindati e agenti in tenuta antisommossa, ha protetto i palazzi del potere a Roma per il timore suscitato dalla protesta dei ristoratori. un apparato che non si era visto neppure ai tempi del G8 di Genova. Ma i timori dopo gli incidenti della scorsa manifestazione erano molti.

Blindati e idranti schierati in varie strade, transenne e chiusure di strade attorno a Montecitorio. Centro storico di Roma ‘blindato’ per la manifestazione non autorizzata lanciata dal movimento IoApro. Diverse pattuglie anche della Polizia Locale sono impegnate nei servizi di viabilità e nelle chiusure nell’area attorno a piazza di Montecitorio.

I primi gruppi di manifestanti si stanno radunando a piazza San Silvestro e intonano cori Libertà, libertà. Non siamo partite Iva, siamo persone, siamo famiglie – dice un manifestante arrivato da Napoli – non siamo delinquenti, siamo persone che lavoravano 14 ore al giorno. Mentre un altro aggiunge: Ci negano anche il diritto di manifestante. E’ stata un’impresa arrivare qui.

AGGIORNAMENTO DELLE 16,15


ANSA/CLAUDIO PERI

Tensione a Roma, in piazza San Silvestro, dove e’ in corso la manifestazione non autorizzata dalla questura “IoApro”. I circa 300 ristoratori e commercianti presenti, al grido di “Liberta’, liberta'”, protestano contro le chiusure dettate dalla pandemia e vogliono raggiungere piazza Montecitorio. Vengono lanciati petardi, fumogeni e oggetti verso gli agenti in tenuta antisommossa. Al momento non c’e’ stato alcun contatto.

«Chiediamo le dimissioni del ministro dell’Interno. Questi scontri li ha causati il ministro non concedendoci nessuna piazza. Avevamo chiesto anche piazza del Popolo», urla dal megafono uno dei manifestanti. In piazza si sono alzati anche cori contro il premier, Mario Draghi. Ai poliziotti, che vietano l’accesso a piazza Montecitorio, chi protesta chiede di togliere i caschi e unirsi alle proteste. Nel frattempo e’ ripartito il lancio di fumogeni e petardi. «Andiamo tutti a Montecitorio», dicono alcuni. La tensione è salita e sono stati esplosi petardi contro gli agenti.

Circa cinquanta manifestanti di “IoApro” hanno bloccato la circolazione sul ‘Muro Torto’, all’altezza di piazzale Flaminio a Roma, e sono stati caricati dalla polizia. Si erano staccati dal sit-in di piazza San Silvestro. Disagi per la circolazione.

blindati, Polizia, Ristoratori


KULANKA

redazione@firenzepost.it

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080