Brevetti vaccini: Merkel contro Biden, difende la protezione della proprietà intellettuale

EPA/HAYOUNG JEON

BERLINO – Angela Merkel ha reagito con scetticismo all’iniziativa degli Stati Uniti di rilasciare temporaneamente i brevetti sui vaccini al fine di accelerarne la distribuzione globale. Lo riporta Süddeutsche Zeitung citando una portavoce del governo: La protezione della proprietà intellettuale è una fonte di innovazione e deve rimanere tale anche in futuro, ha detto la fonte.    «Il fattore limitante nella produzione dei vaccini sono le capacità di produzione e gli alti standard di qualità, non i brevetti. Noi lavoriamo su più fronti su come si possa in Germania e nell’Ue, ma anche a livello globale, migliorare la capacità di produzione, e questo fanno anche le imprese coinvolte», ha concluso la portavoce della Merkel, sottolineando anche che la proposta degli Usa avrebbe consistenti implicazioni per la produzione dei vaccini in generale.

Ma non è certo una novità che la cancelliera e la Germania difendano sempre gli interessi nazionali, al di sopra di quelli europei.

merkel, Pfizer, vaccini


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080