Skip to main content

Movimento estrema destra «Ultima Legione»: perquisizioni anche in Toscana

Questura di Firenze

FIRENZE -«Ultima Legione» in Toscana.  La Polizia di Firenze, nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica del capoluogo toscano e nell’ambito dell’operazione condotta oggi dalla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione, con la Direzione Nazionale Antimafia ed Antiterrorismo, ha eseguito perquisizioni domiciliari a carico di tre persone residenti a Firenze (un uomo di 61 anni), Prato (un uomo di 30 anni) e Grosseto (un uomo di 45 anni), risultate collegati alle chat ‘Boia chi Molla’ e ‘Ultima Legione’.

Le investigazioni, condotte dagli agenti della Digos di Firenze, con il supporto delle Digos di Prato e Grosseto, hanno permesso di rintracciare il collegamento dei tre indagati con un gruppo di estremisti di destra. I tre toscani avrebbero condiviso nelle chat fotografie, video e simboli inneggianti al nazifascismo esaltando stragi di matrice suprematista. L’obiettivo degli animatori delle chat, spiegano gli investigatori, era quello di reclutare militanti per mettere in piedi una struttura politica di ispirazione fascista ma non è escluso che volessero compiere anche azioni violente,

estrema destra, perquisizioni, Ultima legione


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741