Skip to main content

Terrorismo: serie carenze nell’azione antiriciclaggio, lo dice il Consiglio d’Europa

PER ARCHIVIO E BROWSER ALLEGATI.
Mazzi di banconote, 11 gennaio 2012. ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

BRUXELLES – È assolutamente necessario che gli Stati migliorino l’efficacia della loro azione contro il riciclaggio e il finanziamento del terrorismo, per il quale esistono serie carenze. L’avvertimento è contenuto nel rapporto annuale di Moneyval, organo del Consiglio d’Europa, e si basa sulla valutazione di quanto fatto sinora da 19 dei suoi Stati membri. Otto dei quali fanno parte dell’Unione europea: Ungheria, Slovenia, Lettonia, Lituania, Repubblica Ceca, Malta, Cipro e Slovacchia. Dall’analisi condotta da Moneyval risulta che l’efficacia delle misure prese è particolarmente debole rispetto al controllo del sistema finanziario, all’ottemperanza del settore privato con le regole, ma anche sul fronte delle condanne per riciclaggio e la confisca dei beni, che restano entrambe molto basse. Il rapporto evidenzia inoltre serie carenze rispetto alla lotta contro il finanziamento del terrorismo e la proliferazione delle armi di distruzione di massa.


KULANKA

redazione@firenzepost.it

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741