Alitalia, Giani attacca: «La Toscana non è nel piano. Nonostante i suoi 50 milioni di turisti»

FIRENZE – Nel piano di rilancio di Alitalia, che costerà soldi, ma anche lacrime e sangue a tutto il Paese, la Toscana non è considerata. Da qui la reazione del presidente della Regione, Eugenio Giani. Che, in un comunicato, ha scritto: «Sono perplesso dal fatto che Alitalia, la compagnia di bandiera italiana, non consideri la Toscana nel piano di rilancio. Non va bene, ne parleremo con il ministro competente».
Giani ha parlato così nel corso della presentazione delle linee guida del piano d’investimenti degli aeroporti di Firenze e Pisa. Aggiungendo: «In Toscana, su oltre 3 milioni di abitanti arrivano 50 milioni di turisti e operatori economici ed è quindi necessario un sistema aeroportuale che sia adeguato, per arrivare ad un risultato dobbiamo fare un gioco di squadra».
Sul tema Alitalia è intervenuto anche l’amministratore delegato di Toscana Aeroporti Roberto Naldi: «Le piste di Firenze e Pisa non c’entrano niente, il collegamento principale che viene a mancare è quello di Fiumicino, l’hub principale di Alitalia – ha spiegato -. Sul perché si deve sentire loro. Noi abbiamo constatato che sulla riattivazione del traffico c’è una riattivazione su Bologna, Venezia, altre realtà, ma non sulla Toscana».

Alitalia, Firenze, giani, pisa, Toscana


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080