Skip to main content

Fisco: Ruffini, evasione indecente, bisogna estirparla

ROMA – L’evasione fiscale è un’indecenza da estirpare: il tax gap è passato dagli 88 miliardi del 2011 a 79 miliardi nel 2018, la strada è intrapresa e la digitalizzazione sta dando i suoi frutti, ma la stiamo scalfendo, non demolendo. Lo ha sottolineato il direttore generale dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ad un’iniziativa della Fp-Cgil sul fisco. La partita fisco-contribuenti è impari. – ha aggiunto Ruffini – Noi abbiamo risorse limitate, siamo 32.000, mentre le partite Iva sono 5 milioni.
Ruffini ha anche detto che la riscossione non funziona, perché il legislatore non ha mai fornito alla riscossione le norme per farla funzionare. E che se la riscossione non funziona, l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza non potranno mai sconfiggere l’evasione fiscale. Per questo è necessaria quasi più urgentemente una riforma del sistema della riscossione, perché è questa che renderebbe credibile anche l’accertamento.

evasione, Fisco, Ruffini

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741