Skip to main content

Antognoni lascia la Fiorentina. Niente accordo. I tifosi: «Oltraggio alla bandiera»

Giancarlo Antognoni con la fascia di capitano della Fiorentina

FIRENZE – Per alcuni tifosi viola si tratta di oltraggio alla bandiera. Non c’è stato infatti nessun accordo fra Giancarlo Antognoni, l’unico 10 e la vera bandiera della Fiorentina, e il club ora guidato da Rocco Commisso. Che tristezza!

Così, mentre la Fiorentina si prepara per il ritiro estivo a Moena, in Trentino, dove si recherà domani, sabato 17 luglio, per trattenersi fino al 31 luglio, tra la società e Giancarlo Antognoni si consuma la separazione. L’uomo-simbolo viola si è incontrato oggi pomeriggio, 16 luglio 2021, con il dg Joe Barone e, secondo quanto trapela, a fronte di una mancata intesa, avrebbe comunicato di non voler accettare la proposta, avanzata dal club qualche settimana fa, di lavorare per il settore giovanile.

Antognoni lascia l’incarico in prima squadra di club manager che ha ricoperto dal 2017, dopo la conclusione della collaborazione con la Figc. Sia la Fiorentina che Antognoni spiegheranno a breve le proprie posizioni. L’addio del campione più amato è un duro colpo per la tifoseria viola che vede staccarsi un altro pezzo della sua storia dalla nuova dirigenza. Per Antognoni si profila un ritorno in Federcalcio, come annunciato dal presidente Gravina. Ma la Fiorentina ha perso un’occasione, l’ennesima, per riavvicinarsi alla città e ai tifosi, delusi dalle ultime due annate e certo sorpresi dai colpi di scena delle ultime settimane, ossia l’arrivo e la partenza immediata di Gattuso e, ora, il saluto di Antognoni.

Federcalcio, Fiorentina, Giuancarlo Antognoni, Gravina, Joe Barone, nuovo incarico


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741