Livorno: annega a Cala del Leone. Aveva 30 anni. Tragedia causata dal forte vento di libeccio

Il tentativo di salvare il bagnante compiuto dai Vigili del fuoco

LIVORNO – Il mare mosso, reso ancora più infido dal forte vento di libeccio, è costato la vita a un bagnate di 30 anni, annegato a Cala del Leone, la spiaggia che a sud di Livorno si apre sulla scogliera di Calafuria. Secondo una prima ricostruzione, verso le 13 di oggi, domenica 1 agosto 2021, l’uomo si è buttato in mare nonostante le condizioni difficili di mare molto mosso, come detto, causate dal libeccio.

Ad un certo punto non è più riuscito a tornare a riva ed è annegato. Per cercare di soccorrerlo sono intervenuti anche i sommozzatori dei vigili del fuoco, ma per l’uomo non c’è stato niente da fare. Il corpo è stato recuperato dalla guardia costiera, mentre la constatazione di decesso è stata fatta dal medico intervenuto con la Pubblica assistenza di Livorno.

annegato, aveva 30 anni, Livorno


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080