Incendi: record nel 2021, in fumo 1.552,72 km quadrati di boschi, sette volte l’Isola d’Elba

ROMA – Nuovo record negativo sul fronte degli incendi in Italia nel 2021: dal gennaio scorso ad oggi, nel nostro
Paese sono andati in fumo ben 1.552,72 chilometri quadrati di boschi, foreste e campagne. E’ come se il fuoco avesse distrutto la superficie totale di Roma e Parma, oppure sette volte l’Isola d’Elba o quasi un decimo dell’estensione di tutti i Parchi nazionali italiani. E’ stato battuto così il precedente anno nero per i roghi in Italia, che nel 2017 aveva visto in fiamme oltre 1.418 kmq.

E’ quanto emerge dagli ultimi dati aggiornati dell’Effis, il sistema europeo di informazione sugli incendi boschivi della Commissione Ue.
Il nostro Paese quest’anno è ancora al primo posto nella classifica europea delle aree bruciate, seguito da Grecia (1.282 kmq), Spagna (773 kmq), Francia (303 kmq) e Portogallo (244 kmq). Il primo bilancio sulle attività di questa rovente stagione sul fronte della lotta agli incendi sarà tracciato nell’ambito di ‘Reas 2021′, ventesima edizione
del Salone internazionale dell’Emergenza, che si svolgerà dall’8 al 10 ottobre presso il Centro Fiera di Montichiari (Brescia).
Sabato 9 ottobre, è infatti prevista la tavola rotonda Campagna antincendio boschivo estiva 2021: un’esperienza da ricordare’, organizzata dalla rivista ‘La Protezione Civile italiana’ e che vedrà la partecipazione del capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco,  Guido Parisi, e di rappresentanti del Dipartimento della Protezione Civile, delle Regioni, dell’Anci e delle associazioni di volontariato.

incendi, Italia, record

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080