Skip to main content

Kabul: la strage dei bimbi fu dovuta ad errore del Pentagono, le colpe di Biden

Gen. Kenneth F. McKenzie EPA/PENTAGON TV 

WASHINGTON- Il Pentagono ha ammesso che l’attacco con drone a Kabul poco prima del ritiro delle truppe Usa ha colpito un veicolo sbagliato e ucciso 10 civili innocenti.  Lo ha detto il generale Kenneth McKenzie, del comando centrale Usa, porgendo le piu’ profonde condoglianze ai famigliari delle vittime. Nonostante i dubbi emersi sui media Usa e le denunce dei famigliari delle vittime, finora il Pentagono aveva difeso lo ‘strike’ diretto contro una minaccia imminente, affermando che si trattava di kamikaze diretti verso l’aeroporto di Kabul. Anche questa una conseguenza delle scelte sbagliate del Presidente Biden, che ha tentato inutilmente di difendere le sue contestate decisioni. Tra le vittime sette bambini. Un tragico errore: cosi’ il generale Kenneth McKenzie ha definito l’attacco con drone.

Kabul, pentagono, strage, usa


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741