Ciclismo, mondiali su pista: Italia oro inseguimento a squadre dopo 24 anni, trainata da Ganna

ROUBAIX – L’Italia vince la medaglia d’oro nell’inseguimento a squadre ai mondiali di ciclismo su pista di Roubaix. Il quartetto azzurro composto da Filippo Ganna, Jonathan Milan, Filippo Consonni e Francesco Lamon supera in finale la Francia di oltre due secondi. Medaglia di bronzo alla Gran Bretagna che sconfigge la Danimarca nella finalina. L’Italia torna a vincere il Mondiale dell’inseguimento a squadre dopo 24 anni. Il quartetto azzurro campione olimpico a Tokyo, formato da Filippo Ganna, Jonathan Milan, Simone Consonni e Liam Bertazzo (che sostituisce anche nella finalissima Francesco Lamon), completa i 4 km in 3’47”192 sconfiggendo la Francia (3’49″168) nella finale sulla pista del velodromo Jean Stablinski di Roubaix.

Pochi mesi dopo l’oro olimpico, i ragazzi dell’inseguimento su pista riscrivono la storia: a distanza di 24 anni riportano in Italia il titolo mondiale. Fantastici Ganna, Milan, Consonni, Bertazzo. Così in un tweet Palazzo Chigi festeggia l’impresa degli azzurri.

inseguimento, Italia, oro


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080