Skip to main content

G20, Biden: un’ora di colloquio con Draghi. E gli incontri con Mattarella e Macron

ROMA – Giornata molto piena per Joe Biden a Roma. È durato poco più di un’ora l’incontro con Mario Draghi a Palazzo Chigi. Il colloquio, fa sapere Palazzo Chigi, è stato centrato sull’eccellente cooperazione fra la presidenza italiana del G20 e gli Usa nella gestione delle più importanti sfide globali: la lotta alla pandemia, il contrasto ai cambiamenti climatici, il rilancio dell’economia, il rafforzamento del sistema multilaterale basato sulle regole. Mentre le first lady, Jill Biden e Serenella Draghi, hanno avuto un incontro per un tè. Il picchetto d’onore dei Lancieri di Montebello, nel cortile del palazzo del governo, ha accolto gli ospiti con gli inni nazionali.

Macron – Il presidente americano ha quindi lasciato la sede del governo italiano per un bilaterale con Emmanuel Macron. Questo incontro, come ha spiegato il presidente francese a Villa Bonaparte, vuole prima di tutto portare elementi chiarificatori indispensabili sulla sovranità europea e sulla difesa europea di fronte alla sicurezza mondiale dopo il caso dei sottomarini.

Quirinale – Clima, pandemia e rapporti con l’Unione Europea: questi sono stati i temi centrali dell’incontro tra il presidente Usa Joe Biden e il capo dello Stato Mattarella. Il colloquio è durato circa 45 minuti. Biden ha riconosciuto “l’ottimo lavoro” fatto dall’Italia sui vaccini. E ha ricordato, si è appreso, che gli Stati Uniti condividono la necessità di vaccinare i Paesi più fragili senza distinguere tra Paesi alleati e no. Il presidente Mattarella aveva introdotto la questione delle vaccinazioni nel mondo, soprattutto riguardo alla necessità di garantirla ai Paesi più fragili. Biden ha ribadito a Mattarella come l’America sia tornata e che oggi, accanto all’Alleanza atlantica, perno fondamentale della politica Usa, ci siano per Washington i rapporti con la Ue. Mattarella, si è appreso, lo ha ringraziato per questa sua particolare sensibilità.

Vaticano – Il clima, il Covid e i migranti al centro dell’incontro tra Papa Francesco e il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden: «Nel corso dei cordiali colloqui ci si soffermati sul comune impegno nella protezione e nella cura del pianeta – informa la Santa Sede -, sulla situazione sanitaria e la lotta contro la pandemia di Covid-19, nonché sul tema dei rifugiati e dell’assistenza ai migranti. Non si è mancato di fare riferimento anche alla tutela dei diritti umani, incluso il diritto alla libertà religiosa e di coscienza». Il presidente ha donato al pontefice una moneta con il sigillo degli Usa su un lato e dall’altro quello del Delaware, lo stato di cui Beau Biden, il primogenito morto di cancro a 49 anni, era stato procuratore. «Mio figlio avrebbe voluto che lei avesse questa moneta», ha detto Biden. Che ha aggiunto scherzando: «La tradizione vuole che se al nostro prossimo incontro non l’avrà, dovrà pagare da bere». Francesco ha riso alla battuta del presidente. Interrogato dai cronisti del pool che lo seguono se nell’incontro con Francesco fosse spuntatoil tema dell’aborto, Joe Biden ha riferito che il Papa gli ha detto che era felice che fosse un buon cattolico e che dovrebbe continuare a ricevere la comunione. Biden ha poi chiarito che l’aborto non è stato tra gli argomenti discussi.

Biden, Jill, macron, Mario Draghi, Mattarella, Papa Francesco, Roma, Serenella


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741