Merkel, rifugiati: Germania ha gestito bene la crisi dal 2015. Ma sono arrivati quasi tutti in Italia

 EPA/IGOR KUPLJENIK

BERLINO – La cancelliera Merkel si vanta dei risultati dell’accoglienza in Germania, sottacendo che i migranti la Ue li ha scaricati quasi tutti in Italia e Grecia. «La Germania è riuscita a gestire la crisi dei rifugiati del 2015 e l’ingresso di centinaia di migliaia di persone nel paese». A dirsene convinta è stata Angela Merkel. «Sì, ce l’abbiamo fatta. Ma per ‘noi’, intendo davvero un gran numero di persone in Germania che ha contribuito a realizzarlo: molti sindaci,
molti volontari e i molti che stanno ancora sostenendo i loro nuovi amici, i vicini e colleghi di lavoro», ha dichiarato la cancelliera uscente in un’intervista all’emittente Deutsche Welle, alla richiesta di tornare dopo tanti anni sul famoso Wir schaffen das (Ce la facciamo) pronunciato allora.
«Non tutto è andato esattamente come dovuto.  Molti di loro vivono e lavorano stabilmente in Germania. La crisi dei rifugiati e la pandemia da Covid-19  sono i due eventi che personalmente ho trovato più impegnativi. Forse queste sono state le crisi in cui abbiamo visto chiaramente le persone direttamente colpite, le vite umane in bilico. Per me, quelle sono state le sfide più grandi. L’Unione europea debba ancora trovare un sistema comune per affrontare l’asilo e le migrazioni e creare un meccanismo equilibrante di autoregolamentazione tra i paesi di origine e quelli
in cui i rifugiati arrivano per primi, al fine di aiutare meglio i rifugiati e combattere alla radice le cause dell’esodo». Ma nei 15 anni del suo regno tedesco ed europeo la cancelliera di ferro ha pensato solo agli interessi della Germania, e questo è il risultato.

germania, merkel, Rifugiati


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080