Firenze: stabile ex Inpdap abbandonato viale Matteotti. Nessuna prospettiva di recupero

FIRENZE – Da lunghi anni, oltre 10, lo stabile Ex Inpdap di Viale Matteotti offre un’immagine desolante e di degrado. La proprietà si è attivata soltanto per porre barriere agli ingressi che evitino le consuete occupazioni, già avvenute in città, da parte di centri sociali e immigrati. Tutti ricordiamo le recenti lunghe occupazioni degli stabili dei Gesuiti in Via Silvio Spaventa e del Collegio alla Querce, liberati solo dopo lunghe trattative con gli occupanti abusivi, migranti irregolari e non che in questi casi erano organizzati dal movimento per la casa fiorentino e dai centri sociali.

Che cosa si aspetta per il recupero? Perché il Comune non si affretta a concedere eventuali licenze e la proprietà non avvia i lavori? Si tratta di situazioni di degrado comune a molti immobili fiorentini, di proprietà di enti pubblici e di privati, che rischiano di andare in malora o di essere soggetti ad azioni illegali. Il Comune dovrebbe  intervenire nei confronti dei proprietari e predisporre i provvedimenti di sua competenza.

abbandonato, inpdap, stabile


KULANKA

redazione@firenzepost.it

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080