Covid-19 Italia, 27 novembre: crescono morti (90), contagi (12.877), terapie intensive, ricoveri, tasso positività al 2,15%. Governo non frena pandemia

ROMA – Il bollettino giornaliero del ministero della salute ci dice che sono 12.877 i nuovi casi di covid nelle ultime 24 ore. che ci sono stati altri 90 morti da ieri,  che porta il totale aggiornato delle vittime alla bella cifra di133.627.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 596.898 tamponi, per un tasso di positività che si attesta al 2,15%. I
pazienti attualmente in terapia intensiva sono 624 (+18 da ieri), mentre quelli ricoverati con sintomi sono 4.826 (+78 nelle ultime 24 ore). Sono infine 6.451 i guariti da ieri, dato che porta il totale a 4.682.318 da inizio pandemia.

Crescono morti, contagi, terapie intensive, indice positività, ricoveri, praticamente tutti gli indici salgono continuamente, evidentemente non basta la strategia governativa.  I dati delle ultime settimane dimostrano inequivocabilmente che gli sforzi utilizzati dal governo per frenare la pandemia non funzionano. Le vaccinazioni a tappeto vanno ripetute ogni 3 mesi (sono quindi poco utili), coloro che sono contrari a vaccinarsi sono esclusi dalla vita sociale con il green pass praticamente obbligatorio e l’esecutivo non decreta ufficialmente l’obbligo vaccinale, probabilmente perché teme (giustamente) i ricorsi e condanne a pagare danni in caso di molteplici reazioni avverse.

 

covid, indice positività


Ezzelino da Montepulico


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080