Skip to main content

Fiorentina poker alla Salernitana: 4-0. Doppietta di Vlahovic capocannoniere a quota 15. Pagelle

Vlahovic, due gol alla Salernitana e 15 in stagione
ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI

FIRENZE – Vola a 30 punti, la Fiorentina. Che mantiene il quinto posto in classifica e continua a sognare l’Europa, il mondo, i pianeti lontani… Perfino la Coppa Italia, visto che mercoledì ospiterà il Benevento per andare avanti. Dura mezz’ora, esattamente 31 minuti, la resistenza della Salernitana di capitan Ribery. Poi Bonaventura trova un pertugio nella difesa campana e infila Belec con un gran tiro che finisce all’angolino basso. Fino a quel momento lentezza di gioco e noia avevano avuto il sopravvento. Poco visibile anche Vlahovic che prende un colpo verso fine primo tempo (ho avuto il sospetto che ci fosse anche un rigore…) tanto da far temere che non rientrasse dopo il riposo. Invece si ripresenta e al 6′ inventa il gol del 2-0 con un mancino da fuori area. Non basta: al 39′ raddoppia: cross di Sottil da sinistra e lui a volo, di sinistro, fa 3-0. Quindicesimo gol in stagione. Il trentaduesimo nell’anno solare. Applausi veri. E verosimile festa del suo procuratore Ristic per la nuova impresa dell’ormai costosissimo pupillo. Mi vengono i brividi a pensare alle offerte nel mercato di gennaio. Vedremo. Ma la Fiorentina ne fa addirittura quattro. Vlahocic di nuovo protagonista: il suo tiro è respinto da Belec e ribadito in rete da Maleh: due centri in due partite con quello di domenica a Bologna. Bella Fiorentina, davverro. Anche se la Salernitana, dopo la prima mezz’ora, è progressivamente sparita. Ribery è un predicatore nel deserto. Sempre generoso. Commovente il suo abbraccio a Vlahovic a fine partita. E ora? Mi aspetto la vittoria in Coppa Italia con il Benevento e di continuare la cavalcata fino a fine anno contro Sassuolo e Verona. Evvai!

PRIMAVERA CON COPPA– Applausi per Franchino Ribery, durante il riscaldamento e poi all’ingresso in campo come capitano della Salernitana, seguita da 950 tifosi, assiepati nel formaggino della curva Ferrovia. Ma onore e sfilate soprattutto per i ragazzi della Primavera viola, freschi vincitori della Supercoppa. All’annuncio delle formazioni, Italiano sorprende ancora: fa partire Callejon mentre tutti avevano indicato Saponara. Pronti via e la Salernitana si schiera a ragnatela, come prevedibile, per impedire alla Fiorentina di schiacciarla subito in pressing. Nelle ripartenze, attivi Ribery e Simy. All’11’ ammonito Milenkovic per fallo di reazione su Coulibaly. La Fiorentina si scuote e al 13′, prima del coro per Astori, Odriozola va via sulla destra, lasciando partire un tiro a mezza strada fra il tentativo di assist e la conclusione in porta. Belec para senza difficoltà.

I ragazzi della Primavera, vincitori della Supercoppa italiana di categoria battendo l’Empoli (Foto Violachannel)

TERRACCIANO – Due minuti dopo, Bonaventura va via da destra, converge al cenmtro e viene steso al limite dell’area. Batte Biraghi, memore del gran gol di Bologna. Pallone deviato dalla barriera. Ripartenza Salernitana, brutta incursione in area viola di Simy, Ribery e Coulibaly che tira in porta, Milenkovic devia. Si scopre qui che Terracciano è disturbato dal sole, radente e tagliente. Il cappellino non basta: alcuni rinvii fanno tremare. E’ il 23′ e lo dico: mi sto annoiando. Troppo lenta, la Fiorentina. Preoccupata di chiudere gli spazi. Spunto di Callejon per Gonzalez che di testa n on la butta dentro.

Jack Bonaventura, gran gol alla Salernitana (Foto Violachannel)

BONAVENTURA – Ma è il prologo al gol: al 31′ azione stavolta rapida della Fiorrentina, Callejon si allarga sulla destra, mette al centro dove Veseli anticipa tutti, ma la palla finisce a Bonaventura che si coordina e calcia di destro mettendo il pallone all’angolino basso, alla destra di Belec. Secondo gol di Jack, dopo quello segnato a Genova contro il Grifone. E al 41′ la Fiorentina potrebbe segnare ancora: delizioso pallonetto di Torreira in area per Vlahovic, ostacolato, tira ma viene colpito a una caviglia, calcia male. Ma sente dolore anche dopo. Sembra debba uscire. Rientra, ma cammina a Fatica.

VLAHOVIC I – Nel frattempo Ribery inventa una giocata da campione in area viola, mette Obi in condizioni di segnare, ma Terracciano esce bene e respinge. Paratona, un istante dopo, anche di Belec su Quarta. Due minuti di recupero. Apprensione per Vlahovic. Che in avvio di ripresa torna regolarmente in campo con sospiro di sollievo collettivo. Chi non ce la fa, invece, è Milenkovic, sostituito da Igor. Mentre Colantuono fa uscire Veseli per far posto a Delli Carri. Manovra la Fiorentina: Gonzalez è ficcante. Duncan potrebbe battere a rete ma sbaglia. Ma rimedia, il mediano, un paio d’istanti dopo, indovinando un corridoione di una trentina di metri, andando a pescare Vlahovic che, da sinistra, evita l’intervento disperato di Gyomber e col mancino fa partire un pallone imprendibile quasi all’incrocio, dove Belec può soltanto guardare. Due a zero. E’ il quattordicesimo gol di Vlahovic in stagione, il trentunesimo nell’anno solare. E’ verosimile che Il procuratore Ristic, da qualche parte, stia stappando bottiglie.

GHERSINI – Ma Dusan non si limita a far gol: scappa anchde palla al piede (16′) e serve al bacio l’accorrente Gonzalez che a centro area viene sgambettato. Rigore? No, Ghersini, abbastanza indietro rispetto all’azione, fa cenno di proseguire. Bah! Le proteste durano comunque poco. Però l’arbitrino (nel senso di giovane e non troppo esperto di serie A) avrebbe dovuto almerno consultare il Var. Al 22′ occasione Salernitana e deviazione in volo di Terracciano, spettacolare ed efficace al tempo stesso. Al 27′ Italiano toglie Callejon e inserisce Sottil. La Salernitana va in gol con Simy. Brivido. Ma è fuorigioco. Simy ci riprova e Terracciano devia.

VLAHOVIC II – La Fiorentina non è sazia e al 39′ fa 3-0. Protagonista stellare, di nuovo, Vlahovic che raccoglie un traversone di Sottil, colpisce al volo e segna il quindicesimo gol in stagione, il trentaduesimo nell’anno solare. Roba stellare, appunto. Perchè c’è ancora lo zampino di Vlahovic: il suo tiro è respinto da Belec e messo in porta da Maleh. Due gol in due partite per il ragazzo. Bella Fiorentina. Davvero. E se venisse fatto un buon mercato…

Fiorentina (4-3-3)Salernitana (3-5-2)
Terracciano6Sepe6,5
Dodò 6,5Bronn5,5
Milenkovic 6Daniliuc6
Igor6Pirola6,5
Biraghi (nel st dal 32' Terzic 6,5)5,5Candreva6
Bonaventura (nel st dal 38' Duncan sv)7Vilhena (nel st dal 1' Maggiore 6 )5
Amrabat 6,5Bohinen (nel st dal 13' Radovanovic 6 )5,5
Mandragora (nel st dal 32' Barak sv)6Coulibaly (nel st dal 38' Botheim sv)5,5
Ikonè 6,5Mazzocchi (nel st dal 29' Bradaric sv)5,5
Cabral (nel st dal 32' Jovic 7)5,5Piatek5
Kouamè (nel st dal 17' Saponara 6 )5,5Bonazzoli (nel st dal 1' Dia 6,5)5
All.: Italiano6,5All.: Nicola5,5
Arbitro: La Penna di Roma6
Marcatori:Nel pt al 15' Bonaventura, nel st al 10' Dia, al 36' Jovic
NoteAmmoniti: Radovanovic

Bonaventura, Colantuono, Fiorentina, italiano, Ribery, Salernitana, Simy


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze PostScrivi al Direttore

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741