Skip to main content

Draghi a Firenze: visita alla fabbrica di Ferragamo, poi il saluto ai vescovi e l’incontro con le categorie economiche

Draghi a Firenze (Foto dal sito governo.it)

FIRENZE – E’ già a Firenze, il presidente del Consiglio, Mario Draghi: prima tappa la visita allo stabilimento produttivo di Ferragamo, all’Osmannoro. Ad accoglierlo Leonardo Ferragamo, presidente della storica maison di moda, e il neo amministratore delegato Marco Gobbetti, in carica da gennaio. Presenti anche il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, e il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi.

Ferragamo, come noto, è uno dei brand italiani del lusso piu’ famosi al mondo, vanta un fatturato annuo di oltre 900 milioni di euro e opera in 90 Paesi, impiegando piu’ di 4.000 dipendenti. Di questi 600 lavorano nella fabbrica dell’Osmannoro, che costituisce uno dei principali centri di produzione sul territorio nazionale. Un’eccellenza del ‘Made in Italy’ la cui storia è strettamente legata a Firenze, dove nel 1927 il fondatore, Salvatore Ferragamo, aprì il suo primo laboratorio per la produzione di scarpe da donna. Un percorso imprenditoriale quasi secolare, raccontato qualche mese fa sul grande schermo dal regista Luca Guadagnino con il docufilm “Salvatore. Il calzolaio dei sogni”.

Al termine della visita alla fabbrica, tappa per Draghi all’ex convento di Santa Maria Novella per il saluto alla cerimonia d’apertura dell’Incontro dei vescovi e sindaci del Mediterraneo. Quindi altra tappa al Teatro del Maggio l’incontro con il presidente della Regione, Eugenio Giani, i sindaci e le categorie economiche.

draghi, ferragamo, giani, Teatro del Maggio, vescovi


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze PostScrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741