Skip to main content

Ucraina: Zelensky pronto a dialogare su Donbass e Crimea. Bombe su corridoi umanitari a Mariupol

(Photo by Dimitar DILKOFF / AFP)

KIEV – Piovono bombe russe sui corridoi umanitari a Mariupol, denuncia l’Ucraina. Intanto Zelensky è pronto a trovare un accordo con la Russia su Donbass e Crimea. Ad ABC il presidente ucraino ha detto: “Possiamo discutere e trovare un compromesso su come questi territori continueranno a vivere”: lo ha detto alla ABC il presidente ucraino Volodymyr Zelensky riferendosi alla Crimea e alle “pseudo Repubbliche” separatiste del Donbass. E ancora: “Sono pronto a un dialogo, non alla capitolazione”.

Intanto è scattata alle 9, ora locale (le 8 italiane), il cessate il fuoco in Ucraina per permettere l’evacuazione di civili da Kiev, Kharkiv, Mariupol, Chernihiv e Sumy secondo l’accordo siglato ieri a conclusione del terzo incontro negoziale tra la delegazione ucraina e quella Russa dopo il flop dei corridoi umanitari che non hanno avuto alcun esito. Ma, come detto, gli ucraini denunciano nuove bombe russe sui corridoi umanitari a Mariupol.Tregua difficile. In attesa del quarto round di incontri gli attacchi russi non si sono fermati. Le prime operazioni dell’evacuazione dalla città ucraina di Sumy sono iniziati, secondo quanto riportano i media internazionali che citano il governo ucraino e mostrano un video postato sui social in cui si vedono le immagini dal corridoio umanitario di Sumy con gli autobus con la croce rossa pronti a partire e delle persone già a bordo. 

L’evacuazione dei civili attraverso i corridoi umanitari è in corso anche a Irpin, sobborgo ad ovest di Kiev, teatro negli ultimi giorni di pesanti combattimenti. Lo riporta la Bbc, citando il governatore della regione Oleksiy Kuleba. Il ministero della Difesa ucraino accusa però i russi di non rispettare il corridoio umanitario di Mariupol. “La Russia tiene in ostaggio 300mila civili a Mariupol, impedisce l’evacuazione umanitaria nonostante gli accordi con la mediazione del CICR (Comitato internazionale della Croce Rossa, ndr). Un bambino è morto di disidratazione ieri! I crimini di guerra fanno parte della strategia deliberata della Russia. Esorto tutti gli Stati a chiedere pubblicamente: RUSSIA, LASCIA ANDARE LA GENTE!”, ha scritto oggi il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, in un tweet. “Cessate il fuoco violato! Le forze armate russe stanno ora bombardando il corridoio umanitario da Zaporizhzhia a Mariupol. 8 camion + 30 autobus pronti per portare aiuti umanitari a Mariupol e per evacuare i civili a Zaporizhzhia”. Lo scrive il portavoce del ministero degli esteri ucraino Oleg Nikolenko su Twitter.

Bombe russe, Crimea, Donbass, Ucraina, Zelensky


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741