Dipartimento di Stato invita cittadini Usa a lasciare la Russia

NEW YORK – Mentre a Roma non era previsto nessun punto stampa in merito all’incontro al vertice fra Usa e Cina, da New York il portavoce del dipartimento di Stato Usa, Ned Price, ha fornito qualche breve dettaglio sui risultati, poco concludenti, dell’incontro a Roma tra il responsabile per la sicurezza nazionale americana, Jake Sullivan, e il capo della diplomazia del Partito comunista cinese Yang Jiechi Il capo della diplomazia del Partito comunista cinese. Incontro avvenuto nel pomeriggio di ieri 14 marzo in un albergo della capitale per discutere delle prossime mosse nel complicato scenario della crisi. «Lo scopo dell’incontro di oggi era esprimere in modo molto chiaro a Pechino le nostre preoccupazioni rispetto a un suo coinvolgimento» nella guerra in Ucraina e ribadire alla Cina «che qualsiasi tipo di supporto a Mosca – militare o economico – comporterà delle implicazioni». ha detto Pice, che ha anche spiegato che l’amministrazione Biden ha consigliato ai cittadini Usa che si trovano in Russia di lasciare immediatamente il Paese. In una comunicazione ufficiale della Casa Bianca si precisa che nell’incontro di oggi, Sullivan ha avuto con Jiechi «una discussione sostanziale sulla guerra della Russia contro l’Ucraina». I due rappresentanti «hanno anche sottolineato l’importanza di mantenere aperte le linee di comunicazione tra gli Stati Uniti e la Cina», si sottolinea nella nota che non fornisce altri dettagli sui colloqui.

cina, colloqui, Usa Roma


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080