Skip to main content

Ucraina: respinto sbarco russo a Odessa. Il sindaco di Kiev annulla il coprifuoco per domenica

La difesa uvraina ha respinto il tentativco di sbarco dei russi sulla spiaggia di Odessa

KIEV – Le truppe russe inoltre avrebbero cercato di arrivare a Odessa dal mare e di sbarcare un gruppo di sabotaggio e ricognizione che è stato respinto. Ancora sirene anti-aereo in diverse città: dalla capitale Kiev, dove è stato deciso e poi annullato un coprifuoco fino a lunedì mattina, a Zaporizhia e Dnipro nel sud-est, fino a Kharkiv e Sumy nel nord-est mentre Mosca cambia strategia e ora punta al controllo del Donbass, pensando al 9 maggio come data possibile per dire che la missione è compiuta.

Il tentartivo di sbarco è riportato da Ukrinform citando Vladislav Nazarov, un ufficiale del South Operational Command. “Il nemico continua a perlustrare la costa e il Mar Nero. Ma i sistemi di difesa aerea stanno facendo il loro lavoro. Il tentativo del nemico di far attraccare motoscafi nella regione di Odessa non ha avuto successo, sono stati respinti “.

Il sindaco di Slavutych, rapito dagli occupanti russi che hanno preso il controllo della cittadina del nord dell’Ucraina, è stato, intanto, liberato. Lo scrive Ukrainska Pravda. Il primo cittadino, Yuri Fomichev, è stato visto da residenti nei pressi dell’ospedale locale, anch’esso occupato, dove sono ricoverati alcuni feriti. Uno di essi è stato ferito gravemente nel corso di una manifestazione anti russa quando i militari di Mosca hanno sparato in aria e lanciato granate leggere. 

Odessa, sbarco respinto, Ucraina


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741